XX giorno

Succede in un attimo e senza rendertene conto da solo non ti basti più.  Succede da uno sguardo, una battuta innocente, succede quando quel sorriso ti fa arrossire e non va via. E poi è tutto una discesa vertiginosa, ogni tanto ti fermi e pensi “sta accadendo sul serio?” e respiri già da una bocca non tua, hai addosso un odore che ti appartiene, nelle orecchie una voce che ti fa tremare, un battito che fa girare altro sangue che sembra scorrere nelle tue vene. È tardi per tutto: per pentirsi, tornare indietro, fuggire. E come è arrivato se ne può andare, lasciandoti come arenato su una spiaggia dopo una tempesta, con la voglia di ributtarti in mare e la consapevolezza che ora non sapresti nemmeno galleggiare.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: