Lovely Bones

Ho trascorso il giorno stringendo mani e corpi e dolore. Ho trascorso il giorno a fumare anche se non fumo, a bere anche se non bevo, seduta sui gradini di una chiesa a parlare di orazioni funebri e citazioni dei Simpson, monete per Caronte e bolle di sapone. Toccato la disperazione, sprofondato nella più assoluta impotenza. Oggi si piange in silenzio, domani si dovrà ridere di nuovo. Lunedì sarebbe il mio compleanno. Lo trascorrerò a quella funzione, poi soffierò bolle, metterò un naso rosso, farò ridere dei bambini, poi ballerò e berrò e mi ricorderò e stringerò ancora, abbraccerò ancora, come oggi, sentendo i corpi rilassarsi tra le mie braccia, sentendomi balsamo, cura, cogliendo sguardi di gratitudine che non credo di meritare, ma amando, amando con tutte le mie forze.

Tagged , , , , ,

7 thoughts on “Lovely Bones

  1. Topper says:

    Mi sarebbe piaciuto quel giorno farti gli auguri e quello prima essere in quei gradini a bere, fumare, parlare di orazioni funebri e citazioni dei Simpson, cosa quest’ultima in cui eccello. Ammesso che “eccello” si possa dire.

    • Fammeli ora gli auguri: è il mio compleanno; è stata una giornata dura e lunga, ho dato tutto quello che potevo, ho pianto, abbracciato, ascoltato in silenzio, veder finire qualcosa che non era finito, cercare ragioni in eventi innaturali senza spiegazione alcuna, cercano di essere forte, in un cimitero assolato, tra l’odore intenso dell’erba, come piangesse anche lei, tra lacrime, grida, preghiere come nenie ipnotizzanti, cortei sotto il sole, bolle di sapone, girandole, fiori bianchi. Ora vorrei un abbraccio per me, una mano fresca sul collo, un ‘non potevi fare altro’. Più di ogni cosa vorrei.

      • Topper says:

        Pensavo fosse ieri il tuo compleanno. E certo che ti faccio gli auguri, ti ascolto come sempre e ti abbraccio anche. Che non potevi fare altro potrebbero dirtelo tutti ma non lo accetteresti, non ora. Lo capirai presto da sola.

  2. Hai fatto tantissimo, si sente fin qui. Fin sulle mie mani, che ti restituisco fresche sul collo, con le carezze che meriti.
    Tanti auguri, e un abbraccio stretto. Ti ho scritto una mail,🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: