I bohémien sfiorivano come le rose e vivevano come le farfalle

Non mi dire che mi vuoi bene, che mi ami; non aspettarmi se sparisco, non credere mai che possa tornare. Chiusa questa porta potrei rimanere in un corridoio buio, a scivolare lungo i muri come le lucertole, cieca, a graffiarmi le mani, cercando una via di fuga.
Non mi dire che mi vuoi bene, che mi ami, perché non posso supportarlo. Ti ho chiesto di ignorarmi, ti chiedo ancora di farlo: sono certa sia semplice dimenticarsi di me, io che nulla faccio per essere ricordata, per essere diversa, per essere speciale. Sono una fra le tante, un volto, un’ombra, nulla più; una voce solitaria, un suono poco familiare, parole mangiate, sì, mangiate, divorate e sputate. Compaio di rado, mi assento a lungo, vivo in parallelo tra i miei pensieri, sempre più grandi, sempre più spietati dei tuoi.
Sono lontana, di miglia e infinità, sono lontana anche se senti il mio respiro addosso; sono trappola in me, sono ancora ad un pianeta inaccessibile, del quale immagini luci e colori ad animare ciò che invece è freddo e grigio. Sono l’acciaio freddo di un impianto robotico: inserisci le coordinate e ci sarò, inserisci la missione e la porterò a compimento; ma non chiedermi cosa affolli la mia mente quando vedo scorrere la vita degli altri attraverso lenti scure, che sapore abbia il riflesso di una vita in una goccia d’acqua: potrei deluderti (voglio farlo), potrei shoccarti (non chiedo altro); un imbarazzato silenzio in mezzo al frastuono, la voce stonata nel coro degli angeli.

Non temere: domani sarò un angelo anch’io, cibernetico e solo, in una terra di mezzo alla quale nessuno ha mai voluto dare un nome.

Tagged , , , , , , , , , , ,

7 thoughts on “I bohémien sfiorivano come le rose e vivevano come le farfalle

  1. masticone says:

    Quanta bellezza..

  2. (mi piacerebbe dimenticarti, perché lo stai chiedendo, lo sai chiedere bene. solo che ho fatto un sogno in cui mangiavamo i lamponi rubandoli da una pianti di rampicanti di una casa. d’estate. e non credo che i lamponi crescano sui rampicanti. in ogni caso è un sogno di parecchio tempo fa e non lo dimentico. non me ne accorgo ma sta lì, conservato nella scatola strana della memoria. e non riesco a dimenticare le parole neanche se lo domandi e questo mi rende un po’. triste. non poter fare nemmeno questo. e lo chiedi talmente bene che fa un po’ male. fa male non riuscirci se lo chiedi. anche se ancora di più vorrei essere una persona che ti può dire: non lo faccio, non voglio, non lo farò mai, non ti dimenticherò mai e via dicendo. invece sono così piccola che non riesco nemmeno a accontentarti nonostante lo vorrei. perché lo chiedi, troppo bene.)
    meno male che esistono le parentesi sennò questo commento sarebbe stato una vera idiozia.

    • Invece suona molto dolce.

      :*

      I lamponi crescono su strani arbusti sottili ma legnosi, sembrano quasi piccoli fiori rosa prima di vederne i contorni morbidi. Io li adoro.

      • non era così lontano dalla realtà allora. io muoio per i mirtilli. poi per le more. poi sogno i lamponi. sarà che trovandoli sempre aspri mi aspetti di dover scoprire il vero sapore prima o poi. come una rivelazione divina. (a forza di sfiga con i frutti di bosco immagino un sapore plateale insomma. una riscoperta con tanto di colonna sonora trionfante in sottofondo.)

  3. bestiabionda says:

    sei di quel dolore che non se ne può fare a meno e non direi mai basta.
    credo che, invece, sia impossibile dimenticarsi di te.
    basta leggerti e arrivi come un uragano fra le viscere. scuoti tutto.
    tu non sai quanto sei.
    ma tranquilla, te lo vorrei ricordare ogni giorno🙂
    tiamoricciola❤

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: