Why don’t you close your eyes and reinvent me

La pioggia contro i vetri, precipita dal cielo, nella notte. Chiudi le tue braccia attorno a me. E se mi sentissi soffocare respira dentro me. Avvolgimi di brividi se tremassi dal freddo, scaldami al cuore dei tuoi sogni, sussurrami una favola, di quelle alle quali si vorrebbe credere per piangere di gioia, portami con te se mi lasciassi andare.
Tensione nervosa, inarrestabile impazienza: i miei pensieri non riposano mai, si agitano convulsi sotto le palpebre chiuse, premono il petto con le loro danze frenetiche.
Ieri è stato un giorno mancato in giorni che si inseguono senza logica. Un tempo avrei saputo raccogliere ogni istante, ora mi sfuggono come argentee schiene di pesci sott’acqua. Ed io sott’acqua non so nuotare.
Sono una ragazza in dissolvenza, impronta sulla sabbia che sparirà con la prima onda, cresta di schiuma. Se avessi bisogno di me sapresti dove trovarmi – in luoghi dove gli sguardi corrono veloci, dove si può essere nessuno e chiunque: quella con gli occhiali scuri, riflesso viola livido, quella su un treno che non va da nessuna parte, passeggero distratto e silenzioso, quella che si anima per nulla e per nulla si immobilizza, come i gatti davanti agli abbaglianti.
La pioggia continua a cadere senza paura. Di gocce viziate e colpevoli. Di un’estate lasciata a marcire. Sono un corpo martoriato da carezze invisibili, il sangue scorre furioso per arrestarsi in un cuore inerte; non è il tempo che passa, sono i giorni lasciati ad invecchiare.
Ascoltami mentre mi muovo: nel silenzio d’oro sentiamoci fortunati, ricchi e appagati stringendo le nostre dita. Ascoltami mentre tutto attorno sembra fermarsi. Dimmi cosa senti. Se potessi inciderei con le mie unghie le tue braccia e striscerei sottopelle, se avesse un senso scivolerei sotto questa pioggia nuda e mi lascerei lavare via i pensieri, li guarderei impregnare la terra e aspetterei, ad occhi chiusi, di sentire il profumo dei germogli.
Ascoltami mentre mi muovo.

Tagged , , , , , , , , , , ,

9 thoughts on “Why don’t you close your eyes and reinvent me

  1. Wish aka Max says:

    La frustrazione più grande è avere un sentimento chiaro e nitido in testa, e non riuscire a trasferirlo in parole alla persona accanto, nonostante gli sforzi che si fanno per trovare metafore, immagini, visioni.
    Bellissima l’immagine dell’attesa nella pioggia di sentire il profumo dei germogli. Mi sembra la descrizione di qualche saggio che medita, e attraverso la meditazione arriva a stati di coscienza superiori che gli fanno apprezzare la natura nella sua universale totalità, nella sula globale pienezza, dove suoni odori sapori si fondono in un tutto unico e allo stesso tempo rimangono scissi e ben distinti, come se ascoltando una sinfonia si riuscisse contemporaneamente a sentire l’effetto corale ma anche ciascun singolo strumento, ciascuna singola nota.
    Ma ho divagato. Come spesso mi accade quando sono triste.

    • In questi giorni mi capita di soffermarmi spesso ad osservare tutto questo verde e sentire allo stesso tempo struggimento e panico. Perché tutto viene assorbito, tutto rientra in un circolo, in un disegno, in un susseguirsi di eventi che nascono dallo scorrere del tempo. La pioggia viene assorbita dalla terra e sembra scomparire, quando in realtà vive in ogni filo d’erba. I fiori cadono e sembra che la loro fragile bellezza sia perduta e invece da ciò che sembrava un arto mozzo nasce il frutto. E sembro un’invasata, forse (lo sono, in realtà) ma vorrei imparare tutto questo, vorrei imparare a non combattere il tempo ma viverci, a non cercare di invertire il flusso ma assecondarlo. Vorrei imparare ad essere felice. Mi sa che tristi lo siamo in due, ora.

  2. DigitalAngel says:

    I miei pensieri non riposano mai, neppure sotto le palpebre socchiuse. Neppure sotto le palpebre serrate. Quanto spesso desidero quella pioggia, allora.
    Bellissime queste tue parole..avrei voluto scriverle io

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: