Wolken

Vieni con me, restami accanto, reggiamo insieme le nuvole sotto lo stesso cielo: diventerebbero bianche e soffici; potremmo allora affondarci come schiuma, potresti afferrarne pezzi tra le mani e soffiarmeli contro e li guarderemmo ammaliati scomporsi in piccole bolle e danzare contro il sole. Potrebbero diventare zucchero filato, da mangiare leccandoci le dita e incollandoci le labbra ad ogni bacio.
Nuvole sottili, appena trasparenti, come la maglia che indosso e che amo tanto. Primaverili e leggere, timide e civettuole.
Nuvole che corrono nei tuoi occhi, cupe. Tempeste che li attraversano e ti scorrono dentro.
Nuvole, forme da inventare, mutevoli e incostanti. Si toccano, si scontrano, sfuriano e poi corrono via.
Ti sei mai chiesto come mai a volte compaiano solo al tramonto? Discrete, tenendosi per mano, si sdraiano sull’orizzonte e arrossiscono. Chissà se anche loro, come noi, si guardano complici ad occhi strizzati tingendosi di arancio, chissà se si sentono felici, come noi, che ci scaldiamo al sole dei nostri sorrisi infantili, chissà se anche loro aspettano che scenda il crepuscolo per stringersi un po’ di più in un abbraccio.

Tagged , , , , ,

10 thoughts on “Wolken

  1. NaifSuper says:

    Ultimamente tira aria nuova qui. Devo preoccuparmi?!
    Un tempo questo post l’avrei scritto io, Biancaneve di zucchero filato!😉

  2. ci ho sempre provato a far volare la schiuma.
    un po’ la sirenetta, un po’ the dreamers, mi son sempre aspettata che prima o poi sarebbe volata via in perfette bolle di sapone. le adoro. sono così ipnotiche, magiche, fragili.
    sanno di cose semplici. sanno di felicità.
    ma a me non è mai riuscito.
    però ci provo ancora, ogni tanto.

    dev’essere bello, riuscire a farti arrossire.

    • Di sicuro non è difficile. Farmi arrossire, non far volare le bolle. Adoro immergermi in vasche di schiuma, scomparire lentamente nella massa bianca e crepitante, sperando duri il più a lungo possibile. Ma non riesco quasi mai a farla volare come bolle singole, mi accontento dei grappoletti che fluttuano come piume e che atterrano silenziosi. È impossibile per me non fissarli inebetita.

  3. DigitalAngel says:

    Sei bellissima. Bianca. Una nuvola al tramonto. Quando arriva quel tanto atteso momento di stringersi. Ecco, tu sei quel momento.

  4. Black says:

    Sono un po’ sopra quelle nuvole e ti guardo. Dolce e bella. Assaporo il tuo sorriso da lassù. Sa di buono, perchè sa di te.

    Ti stringo,
    :*

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: