Nuda

Ho sepolto vive tutte le domande alle quali non ho saputo trovare risposta. Le ho sepolte dove la luce non le potesse trovare, dove orecchio non potesse coglierle. Le ho sepolte dentro me, nascoste alla pietà e all'orgoglio. L'ho fatto per noi, perché smettessero di insinuare che non siamo più in grado di capirci, l'ho fatto per non lasciare a te il compito di risolverle, terminarle, ascoltarle. Sacrifico alla tua volontà il mio tempo, tra le tue mani stanche dove posso trovare riposo. Tutte le parole, tutto ciò che ho da dirti, si raccoglie nell'impronta della tua testa sul cuscino accanto alla mia. Il mio futuro è il tuo tempo e il tuo è il mio sogno plastico. La mia paura sono i tuoi pugni stretti, la pace racchiusa nel tuo respiro su di me. Riesco a scrivere di ogni cosa tranne di noi. Perché sei così reale che a volte dimentico chi sono. Perché con te le parole non servono e non so mai come usarle. Forse mi emoziono, non so. E a nessuno piacerà questo. Ma volevo dedicarti qualcosa. Qualcosa che non leggerai, ma non importa. Perché quello che importa davvero è in quella parte di te che non ti appartiene, in quella parte di me che non conosco, eppure è la parte più viva dell'universo.

9 thoughts on “Nuda

  1. OrphenLight says:

    Leggerti è sempre un'esperienza intensa e stupefacente.

  2. topperblog says:

    Non c'è niente di sepolto che non possa riemergere. L'importante è non farsi trovare quando accadrà.

    PS: Sarei proprio curioso di vederti in equilibrio precario su un tacco 12!

  3. topperblog says:

    Però se cadi posso ridere?

  4. topperblog says:

    Di quel che necessiti non ci sarebbe bisogno perchè io non ti farei proprio cadere.

  5. inata says:

    BUONGIORNO

  6. EveNarciso says:

    E non riesco a scrivere di te,
    perché sono coinvolto.
    Perchè ho paura.

    Quante volte non hai letto. E quante volte non avresti dovuto.

  7. Anotherday says:

    a volte serve più dirsi le cose piuttosto che dirle perchè tanto a volte non veniamo ascoltati un abbraccio 

  8. Il problema, purtroppo, è che sono parole inutili, ignorate, ridicolizzate. Ma amen.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: