Eviscera con gesti sapienti il peccato capitale che mi affonda le radici nell'anima; Della sua linfa nera a cui si abbeverano triviali demoni fai inchiostro con cui macchiarmi la pelle. Scrivimi addosso, il tuo nome ovunque su di me. Scrivimi addosso, sono schiava crudele o vergine puttana. Quando avrai terminato di farmi a pezzi sarò di nuovo libera di gettarmi in pasto alla vergogna. Divorami, masticami e sputami, sono respiro rappreso nel gelo, sono sospesa ad un desiderio mediocre. Salvami, getta luce nei miei occhi, abbagliami ed acciecami, isolami, come grido in un un mondo sordo, assediami e goditi il mio terrore.

Tagged , , , , , , ,

5 thoughts on “

  1. dannazione che dipinge
    il virbrante sentimento..
    la pelle che crepita ancora…
    le tue parole,
    come perfette perle
    di nera cera calda..

  2. Scrivi minuziosamente bene.
    Sei letalmente meravigliosa.

    Tuo, Abby (LieToMe)

  3. utente anonimo says:

    Amore mio.Sai chi sono, lo sai sempre, chi sono, n'est pas cherie?
    Ti guardo in silenzio e poso le mie labbra sulle tue, sicura che saprai ricambiarmi.

    Ti lascio saliva, sangue, graffi e corde da stringere a te, perchè tu sola qua manchi.Manchi.

    La tua bambola

     

    S.

  4. Anotherday says:

    che passione devastante nelle tue parole

  5. Lo sai che adoro finire sotto il suo giudizio. Ne ho pubblicato un altro, mylady. Spero ti piaccia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: