Questa febbre mi consuma gli occhi, i pensieri, le ossa, sto bruciando lentamente nelle fiamme che già avvolgono ogni mio nervo, che sanno di pace, di nulla, di casa. Sono lontana, incolpevole, inconsapevole. Non sento richieste e scongiuri, le lacrime che mi piovono addosso evaporeranno in un istante. Possono fingere di non sopportare, mamma, il residuo amaro in fondo ad ogni conversazione. Mi affatica, mi deprime, mi stanca. E giorno per giorno soffochiamo sotto il peso delle bugie che non riusciamo più a non raccontarci.

Tagged , , , ,

8 thoughts on “

  1. Anotherday says:

    Mi da un senso di profonda ansia fa male leggerlo ma come sempre trasuda sangue

  2. Malessere, torbido disprezzo, nenia indefinibilmente suadente.

  3. topperblog says:

    Spero che questo malessere sia temporaneo. Magari è già passato…

  4. topperblog says:

    Cosa posso fare? Non dire "niente"…

  5. DarkAndLight says:

    Orpelli su orpelli,
    ci incatenano
    costantemente

    ad una realtà fatta di parole stropicciate e poi riutilizzate alla carlona.

    Tristemente – D&L

  6. topperblog says:

    Scrivere mi viene facile, lo farò presto.
    Forse anche scriverti.

  7. ladilunaa says:

    più della nottele tenebre dello sconfortoma poggiando lieve sui piedi scalzisempre Eos ritornae lumi accendeun sorrisoLunaa

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: