Ve[rde]na Alcolica

Terzo album, 2004
traccia numero 5  4’01”
press PLAY

On air: "C’è un Cristo che sanguina e ci guarda con rabbia"
Post it: Quando scriverò i titoli di coda mi ricorderò anche di questo

Intanto però lecco le gocce del sangue di Giuda che scorrono sui polsi
Violentandomi i timpani per ammazzare il tempo
ho finalmente scelto la colonna sonora. Sarà Ultranoia
Ci sarò, in un ruolo da sorella Lisbon ed effetti speciali da Horror movie anni ’80
+++Trash+++
Pare serva del sin-propanethiol-S-ossido
Si raccomanda di chiudere ogni uscita di sicurezza
e saturare il locale
Il pubblico non avrà scampo
si commuoverà fino alle lacrime.
E ora…
.
.
.

si spengano le luci.
Tagged , ,

14 thoughts on “Ve[rde]na Alcolica

  1. ultranoia è anche la MIA canzone preferita dei verdena, scopiazzatrice!😄 dovevo utilizzarla per la mia grande opera..ma te la presto.
    quale sorella lisbon utilizzerai? spero cecilia.
    l idea mi piace.
    un bacio

  2. oNdaTroniK says:

    vuoi qualche info tecnica sul propantiolo?
    bel film, è un bel po’ che non lo guardo… e soprattutto che non lo ascolto, sai ho un debole per la colonna sonora.
    ma anche i verdena….cercherò di conoscerli di più!!
    ciao ciao!

  3. Sashanoir says:

    L’importante è che sia i sogni che gli incubi siano figli della voce dentro sè…

  4. Sashanoir says:

    Mmmm,non lo so…almeno i miei vengono da lontano..

  5. KiraSakuya says:

    “C’è un Cristo che sanguina e ci rabbia con rabbia”, no no.. lui non guarda tantomeno ascolta..Aspetta lentamente di assistere al film della nostra “estinzione”.
    K.S.

  6. Sashanoir says:

    Ed invece è una malattia che si è diffusa….ma è dolce cullarsi in essa…

  7. Sashanoir says:

    Kira….spero che l’estinzione avvenga presto e che questo pianeta si liberi della presenza più rovinosa…

  8. JD1981 says:

    spero che tu non sia vergine e soprattutto suicida😉

  9. SilentHell says:

    Sis. Amore mio dannato, ci sei ancora?
    Dimmi di si.
    ho bisogno , non sai quanto delle tue braccia, delle tue labbra a baciarmi, a ricordarmi chi sono, per cosa esisto ancora.
    Ho paura di perdermi, ma ti stringo per rubare al mondo, la crudeltà con cui poi, mi ricordo d’amarti.

    Lovin u till I die.

    Your Sis.

  10. JD1981 says:

    Male!!! Molto male!!😦

  11. SickPoison says:

    Quello che fai non crea più attenzione
    Non coinvolge…

    Quanto amo questa canzone.

  12. BiPlane says:

    Si plana,
    stanchi tra viaggi pericolosi della nostra mente.
    Ferito, scappo…
    Destino inevitabile, m’insegue.
    M’abbandono…inutile reazione

  13. engel says:

    E brucia con me l’aria…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: