Pornography

"Non è il soggetto che è pornografico ma l’interpretazione che ne dai. "- Robert Smith, da Ten Imaginary Years, di Barbarian, S. Sutherland, R. Smith, 1988

It doesn’t matter if we all die. Io che penso sempre, anche per respirare, altrimenti mi dimentico. E mangio solo quando sto per svenire.  Amo solo se non è richiesto. Voglio solo se ce l’ho già. Rischio solo quando vinco. Corro quando la strada è già nelle mie gambe. E poi amo gli sguardi su di me, quelli che mi spaventano.
Dormo solo quando sogno.
Please love me. Ho segnato la data del mio suicidio anni fa. Come Robert Smith. Come 100 years. Dark Coming. Aspetto. Eppure è tardi. Vorrei aver fatto qualcosa di grandioso prima. Come Hendrix, Basquiat, Morrison. La mia immagine in bianco e nero. Esalta le ombre. Mi dona. Maledettamente rock. Maledettamente.
Il sangue che mi scorre dentro mi logora come se scavasse le vene, e l’aria pesa. Bevo caffè sapendo che mi fa male. Eppure non riesco a convincermene. Caldo e amaro liquido nero. Il mio corpo lo assimila in meno di mezz’ora. Poi scarica la caffeina ai nervi che si agitano a scatti ma i muscoli stanchi non rispondono. Così comincio a muovermi come un androide programmato male. E’ grottesco. Finchè non scarica al cuore.
Aching inside me And turn me round. Vorrei alcool e sentirlo scoppiare in testa, sentirla esplodere. And my head bursts open A sound like a tiger thrashing in the water Thrashing in the water. Ipersensibilità alle sostanze eccitanti. Avete mai sentito diagnosi più piacevole di questa? Un cucchiaino d’alcool e manca la gravità. L’aria diventa liquida e si riempie di parole gorgoglianti e denti, labbra e mani si confondono. Le risate sono ghigni che si aprono fino all’inferno mentre il tuo sguardo sembra strapparmi la pelle. Lo so che vorresti vedermi esplodere. Mentre la mia pelle va in fiamme. E’ così buffo in fondo.
We die one after the other.

Un altro. Un altro ancora.
Pensi che stia succedendo ora. 

Over and Over. Over and Over.
Eppure io ho già visto tutto.

It feels like a hundred years.
A hundred years
A hundred years
A hundred years
A hundred years

English text: "One hundred years"- The Cure

Tagged , , , ,

17 thoughts on “Pornography

  1. ci si fa del male perchè spesso questo coincide con il nostro piacere..si fuma, si beve caffé, si guida troppo forte..perchè si vuole vivere..ma fino a quando la nostra voglia di vivere non sconfina nella voglia di morire?? è uno degli interrogativi più difficili del mondo filosofico!! testo stupendo, mi eri mancata!!
    un bacio

  2. T02M3NT3D says:

    I must fight this sickness
    find a cure
    I must
    fight
    this
    sickness

  3. FeuFollet says:

    Davvero l’hai già fissata? Beh la mia intenzione non era quella… poi sai com’è… non si sa mai! (scherzo)

  4. Anotherday says:

    Diretta in faccia, spero che tu abbia passato delle buone feste mi piace come scrivi mi piace il tuo modo di lanciare le parole

  5. bluscorpion says:

    cure and more…
    un saluto

  6. Aerendil87 says:

    è bello quello che scrivi, davvero molto bello, a volte venato da molta malinconia e tristezza. spero che sia solo una scelta artistica… o almeno lo spero

  7. engel says:

    Questa danza mi incatena.
    Per cento anni ancora sarò rapito da questa immensità.
    Engel

  8. KiraSakuya says:

    Una canzone splendida.. Ti fa scorrere la vita davanti agli occhi.. Tutto corre, il mondo, è come vedere tutto dai finestrini di un treno.. Il problema sorge quando vogliamo superare quella velocità in un attimo..
    K.S.

  9. LifeIsAFlag says:

    buon anno sul mare della tranquillità🙂

  10. T02M3NT3D says:

    in questo momento mi piacerebbe molto, avere una “chiave” di lettura delle cose. Qualcosa che mi possa aiutare a capire cosa fare. E crederci abbastanza per muovermi.

  11. who’s scared by dead
    dies every day
    who’s not
    dies once

  12. A leggerti mi è venuta in mente Silvia Plath..
    Buona (Serena)notte..
    Autoesploratore

  13. ho appena finito di vedere ragazze interrotte e leggo il tuo post. hai visto quel film? secondo me potrebbe piacerti

    un bacione :*

  14. Sashanoir says:

    Orgasmo nero…

  15. T02M3NT3D says:

    a me piace essere diverso. Tanto. Finchè essere diverso non degenera in complessi di inadeguatezza (cosa che di certo non è rara). Finchè non mi ritrovo a pensare che è proprio il mio essere diverso a rovinarmi la vita.

  16. Bellissimo antro.
    Lascio un saluto di passaggio ed un invito nel mio regno che spero verrà accolto.
    I miei complimenti.
    Au revoir.

  17. (Dimenticavo di loggarmi, come solito…)

    Per rispondere: non credo sia una condanna legata ad una generazione, quanto un decadimento generalizzato del sistema “mondo”, che esseri umani che si credono troppo intelligenti hanno simpaticamente posto in essere.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: