_-*The Sky Is Over Us*-_

Era quasi giugno. Sotto un cielo terso di inizio estate. Entrava nei tuoi occhi. La luce ne usciva immobile ed indurita.

Forse non respiravamo. Sentivo un dolore fisso tra gli zigomi e le orecchie, i denti stridere come ingranaggi non oliati.

«Passerà, vedrai. »

Ti prego, stai zitto. Le mie unghie, squadrate a spigolo vivo, scavavano lentamente solchi nei palmi contratti. Indossavo uno smalto blu zaffiro. Scintillava al sole. Piccole stelle sembravano intrappolate al suo interno.

«Ti dimenticherai di me». Cristo, stai zitto.

«T’innamorerai di nuovo.»

Le stelle. Guarda le stelle.

«Magari incontrerai qualcuno proprio quest’estate. Non è difficile innamorarsi» – pausa – «d’estate.»

Disprezzo. Cieco disprezzo. Come cazzo puoi pensare che basti così poco per dimenticare? Come puoi considerare tutto così..insignificante?

Alzai gli occhi, fissandoli nei tuoi. Un rigurgito di bile saliva dal centro dello stomaco e mi dava la nausea. – «Basta! Smettila!» – allargai le braccia, i palmi arrossati rivolti a quell’azzurro insensibile, l’azzurro dei tuoi occhi – «Abbiamo sedici anni, cazzo! Dimmi qualcosa di stupido ed impossibile! Dimmi che mi amerai per sempre, dimmi che non finirà, dimmi che tornerai, ma ti prego smettila di parlare già al passato di noi, come se non fossimo qui, come se questo non fosse niente, solo un passaggio tra passato e futuro, solo un intralcio allo scorrere del tempo!»

Le parole fluivano senza controllo, un fiume di livore, lacrime rabbiose, pugni sollevati.

Il tuo viso, una maschera di marmo. «Tu non puoi capire.» Un sibilo, a denti stretti.

«Cosa non posso capire?? Cosa c’è da capire?».

Sentivo vampate di rabbia e orgoglio ferito salirmi alla testa, uscire dalle labbra come fiotti di veleno. – «Ti odio, cazzo, TI ODIO! Sparisci, non ti voglio più vedere, non tornare mai più perché ti giuro che te ne pentirai. SPARISCI!!». Un urlo strozzato dai singhiozzi mentre con movimenti nervosi cercavo di cancellare quelle stupide lacrime dalla faccia. Smettila di piangere, cretina, smettila!! «Voglio guardarti andare via. Assaporare il piacere di non rivederti più, di non scontrarmi più col tuo vuoto pragmatismo, le tue ideologie del cazzo, Guccini e Anarchia Vita Mia. Per fortuna andrai a stare abbastanza lontano da non rischiare di incontrarci più per il resto della nostra vita neanche per sbaglio. E sarà bello. Sarà bello pensare di non rivederti più. Sarà bello sentirti un capitolo chiuso.». Un sorrisetto maligno mi sollevava l’angolo destro della bocca. «Vedi che ingrata? La fortuna per una volta mi assiste..e mi lamento. Perché è davvero una fortuna potermi liberare di te così facilmente. Senza sensi di colpa, senza inventare scuse banali». Ancora quel sorriso.

Notai appena il tuo sguardo ferito. E lo feci trionfante.

Passarono settimane, poi le settimane divennero mesi e i mesi anni.

I miei ricordi di te bruciano ancora nell’inferno di quel principio d’estate. Mai sbocciata.

Sto ancora aspettando che ritorni.

Quella fottuta estate.

Tagged , , ,

6 thoughts on “_-*The Sky Is Over Us*-_

  1. leggere quello che scrivi mi fa venire due cose in mente:
    1. essenzialmente pensieri perversi nella mia testa traviata
    2. mi fa pensare che tu conosca la mia storia..
    ..questo intervento fa parte del secondo punto!!
    XDciau!!

  2. FuocoGreco says:

    «Abbiamo sedici anni, cazzo! Dimmi qualcosa di stupido ed impossibile! Dimmi che mi amerai per sempre, dimmi che non finirà, dimmi che tornerai..».

    Sono completamente ubriaco da ieri sera ma il tuo post mi ha svegliato improvvisamente. Avrei voglia di consolarti ed essere consolato. Accontentiamoci di un commento.

    Un abbraccio.

    Ah! che bella la canzone dei Baustelle…però domani giuro, voglio un sole che mi devasti le retine. Luce e calore. L’alcool è troppo gelido, troppo umano.

  3. Ang3loN3ro says:

    ieri. mia madre. i suoi occhi. parlava dicendo, troverai un’altro.

    Poi un lungo silzenzio, tornava alla mente una lirica strana di un testo che avevo imparato a memoria:

    “The very first time I fell in love got my heart broken then people would say when I passed their way
    “Theres a hot young man going there going there”
    “An unhappy lad going there.”
    Well one day my mother called me to here side said son “why you so blue”.
    “Mother I lost the girl that I love why wont you tell me what to do”
    Mother wont you tell me what to do?
    Well she said find yourself another girl who will love you true true true find yourself another girl.
    Save all her love and kisses just for you.
    I can imagine how you feel my son but throw it out of your mind Im gonna tell kinda truthfully
    True love is hard to find sometimes its kinda hard to find.
    But forget about that girl that broke your heart and try start a new
    For if there was a guy for her theres got to be a girl somewhere for you.
    You just go on and find yourself another girl who will love you true true true. Find yourself another girl save all her love and kisses just for you.
    Save all her love for no one but you. Ohh another love.
    Save her love and kissses just for you.

    Sorrido. Rispondo.
    Mamma, non lo voglio un’altro uomo.

  4. FuocoGreco says:

    Grazie per i consigli. E che bello avere una nonna così. Falle i miei comlimenti!!

  5. FuocoGreco says:

    Passavo di qua e volevo salutarti. Un abbraccio allora.
    Sì…, un altro (che noia eh?)

    Ciao .-9

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: