Morsi

Ci sono attimi che non si possono catturare, che conservano in loro solo meraviglia. L’illuminarsi di un sorriso, lo sgorgare lento ed inesorabile di una lacrima, un brivido, un urlo. E fermano il tempo, ti entrano dentro attraverso la pelle, gli occhi, le labbra, e arrivano nel sangue, scoppiano in testa.

Ci sono cose che ti sfuggono di mano un attimo prima di stringerle.

Attimi come sabbia tra le dita, e quello che rimane è solo l’aborto di un sogno, un fiore bruciato dal gelo un attimo prima di sbocciare. E diventano NoN ricordi.

Giorno dopo giorno rimangono in un angolo morto di te, come spettri di tutto quello che non è mai stato. E bruciano, più di tutti, ti consumano piano piano di un dolore senza voce, senza corpo, senza pietà.


Come qualcuno più bravo di me con le parole ha detto:                                                                                                                                                         

“Perché è così che ti frega, la vita.

 Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quand’è troppo tardi. E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri da quell’immagine, da quel suono, da quell’odore.

 Alla deriva.”
  
Castelli di rabbia – Baricco

ondaspicuture

Grazie ad Ondatronik per la splendida foto!


Tagged , , ,

4 thoughts on “Morsi

  1. oNdaTroniK says:

    purtroppo bisogna convivere con l’idea di perdere, o meglio, nn avere, cose che ci sfiorano, ma che sono destinate ad un altro luogo, o che semplicemente non riusciamo ad afferrare perchè il tempo è sbagliato.
    perte della serenità credo sia nel riuscire ad avere quelle importanti, sfruttando magari la sfortuna, ma sopprattutto accettando che per averene una ce ne sfuggono mille.
    L’uomo è in potenza TUTTO; ma deve scegliere e sottostare al caso.Ciao!!
    P.s.: arossisco…fiero di aver partecipato con la foto!

  2. PeytonS says:

    sono alta 1.52 magari fossi 1.60 e non ti preocc non vomito tanto non ce la faccio

  3. FuocoGreco says:

    Non è che Baricco non mi piaccia.
    Lo trovo un pochino sovraccarico, alle volte. No?

    Vabbhe!, de gustibus… Ciao!

  4. PeytonS says:

    Sono i ricordi e i ripianti che ti logorano dentro e ti distruggono piano piano…
    Un bacio
    Peyton

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: