L'INEVITABILE

Sono una figura oscura rannicchiata nelle tenebre. Sono la sensazione di essere osservati. Sono il piccolo cerchio umido che la tazzina da caffè disegna sul tavolo. Sono i passeri in fila sui fili da stendere. Sono il gelo in fondo allo stomaco e i passi che inseguono in una strada buia. Sono lo scricchiolio di una porta che viola l’intimità di una casa. Sono la polvere che si posa ovunque. Il laccio spezzato della tua scarpa. Sono la condensa sui vetri,  il  vento che ulula  infilandosi sotto la tua porta.  Sono il gatto rannicchiato sullo zerbino, il monotono ronzare di un’ape. Sono il cupo brontolio di un terremoto, la sensazione che arrivi dal centro della Terra. Sono il tuo ciliegio che ha deciso di fiorire fuori stagione, i capelli che lasci sul cuscino al risveglio, la macchina che blocca la fila al casello.

Tagged , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: